Il modo più ecologico di riusare i pneumatici

Una nuova linea femminile da indossare quando l'asfalto diventa caldo.
La soletta è piana, un po' di tacco rialza la pianta dal suolo.
La linea è elegante, più affusolata e forse meno “rivoluzionaria” del nostro design abituale: per vedere la rivoluzione, occorre guardare sotto.

Spendiamo molto di più, in questo strano mondo, per mettere le scarpe alle auto che a noi umani. Si usano preziose mescole di gomme, fibre e metalli.
Sono più elastiche, impermeabili e meno usurabili delle suole.
Dopo l'uso, spesso, si buttano via facendo altro danno all'ambiente.
Noi proponiamo la soluzione più semplice: le mettiamo sotto le scarpe.

Dopo due anni di ricerca e sperimentazione, RiPneu è la nuova creazione dell'artigiano Jesus Garcia, che fabbrica poche migliaia di paia all'anno direttamente nella sua bottega tradizionale, con rispetto del lavoro, dell'ambiente e della salute del cliente. Come vedete, coi vincoli l'estetica ci guadagna: ne nascono modelli singolari, inconfondibili, molto resistenti, che generano le mode anzichè inseguirle. Jesus Garcia vende tutte le sue creazioni a filiera ridotta attraverso Altrescarpe.it; questo vi permette di pagarle quanto quelle analoghe prodotte a livello industriale.

materiali

Suola e tacco: in pneumatico usato rettificato artigianalmente (non c'è una suola uguale all'altra)
Tramezza (tra suola e piede): in pasta di cellulosa (leggera, naturale, isolante e traspirante)
Plantare: piatto
Foderina della tramezza (a contatto col piede): in pelle conciata al vegetale o in pelle non animale (Lorica)
Il tuo piede: è la parte del corpo che maggiormente scambia liquidi tra l'interno e l'esterno della cute
Tomaia: in pelle conciata al vegetale o in pelle non animale (Lorica)
Colla: ad acqua, senza formaldeide né solventi
Cucitura: artigianale.